De Magistris in politica: quanti ipocriti

Da oggi De Magistris non è più nei ruoli della magistratura perché candidatosi alle elezioni europee con l’Italia dei Valori. Dal punto di vista procedurale e sostanziale non c’è nulla da eccepire. A qualcuno possono certo essere indigeste le sue posizioni politiche personali e quelle che vorrà assumere in futuro, ma tutto questo è relativo.Quello che dà veramente fastidio – … Continua a leggere

La discutibile vittoria del Centrodestra in Sardegna

E’ un classico di chi investiga e ha a che fare con questioni di polizia: “Segui i soldi e troverai chi ti serve“. Era anche una massima del giudice Falcone. La stessa cosa si può dire a riguardo della discutibile – ma non inaspettata – vittoria del Centrodestra in Sardegna, la stessa che ha decretato la fine di Soru, di … Continua a leggere

L’opposizione inesistente del Piddì

Portiamo all’attenzione dei lettori del Blog l’editoriale dell’economista Luca Ricolfi apparso sul quotidiano La Stampa di oggi, domenica 27 Luglio, dal titolo “I democratici e la sindrome del rospo“. Si può non essere pienamente d’accordo con Ricolfi, ma molto di quel che dice è condivisibile, specie per l’economia e l’agire politico supportato da una visione culturale. Qui di seguito ne … Continua a leggere

Elezioni provinciali in Sicilia: morte annunciata del PD

La morte (politica beninteso) del Piddì è ormai questione di pochi mesi. Le disastrose elezioni locali in Sicilia hanno dato il “colpo di grazia”. Qui si mescolano comizi di esponenti del PD a favore di candidati del centrodestra (è il caso di Antonello Cracolici, deputato di origine DS, a Partinico, PA) con scambi di favore con le ex cooperative rosse … Continua a leggere

Di Pietro al Parlamento e la libertà di critica

In Parlamento il gobverno di Mr. B. ha ricevuto la fiducia dopo il consueto dibattito. Dopo il Cavaliere, la prima dichiarazione di voto tocca ad Antonio Di Pietro. Il leader dell’Idv non usa mezzi termini: «Noi non abbocchiamo – afferma l’ex pm, rivolto a Berlusconi -. Abbiamo memoria e non intendiamo perderla». Interruzioni dai banchi della maggioranza, ma Di Pietro … Continua a leggere

Criminalità a grancassa e politica: quando la verità non serve alla destra

Tengo a precisare che quello che segue è un estratto dall’editoriale di Furio Colombo col titolo “La marcia da Roma”, apparso su L’Unità di oggi domenica 4 maggio 2008. Si può essere allergici a Colombo, ma i dati da egli citati sono inoppugnabili e oggettivi, senza coloritura politica. “Chi avesse ascoltato Radio radicale la notte del 27 Aprile (tra il … Continua a leggere

Il Piddì e la politica dell’apparenza

Dire quello che diremo fra poco sembra comodo e criticabile. Vorremmo fare notare ai Gentili Lettori di questo Blog, che avevamo espresso serissimi dubbi sul progetto del Partito Democratico e sull’intero approccio espresso da Veltroni alla politica italiana molti mesi addietro, quando ancora non c’era all’orizzonte neanche l’ombra di prossime elezioni politiche. Avevamo denunciato l’omertà del Piddì rispetto a temi … Continua a leggere

PD: Perché la sconfitta elettorale

Stralci di intervista del quotidiano La Stampa al sindaco PD di Padova, 18/04/2008. Dalla sua Padova il sindaco Flavio Zanonato potrebbe dire che in fondo è andata bene. «Qui in città la Lega è salita al 15% e noi del Pd siamo al 35%, vorrà pur dire qualcosa o no?». «…siamo riusciti a far politica come si deve, a spiegare, … Continua a leggere

Smentite continue e i trucchetti di Mr. B.

 Di Mimmo Candito, La Stampa, Lunedì 14 Gennaio 2008. Di seguito rivolgo l’invito ai Lettori del mio Blog a leggere il breve intervento di Candito sul quotidiano torinese, estremamente interessante per riflettere sulle tecniche comunicative che Mr. B. mette in opera per rimettersi sempre al centro dell’attenzione del dibattito politico, visto che il suo personalismo morirebbe (e con lui tutto … Continua a leggere

Politica, puzza e decenza per l’umana sopravvivenza

Ai cari Amici e (pochi) Lettori del Blog devo qualche spiegazione per un così lungo periodo di silenzio che non è dovuto a mancanza di materiale da commentare e idee da proporre. Diciamo che l’assenza è stata una salutare evasione dalla puzza circostante derivante dall’indecenza politica attuale, da una generale voglia di riposizionamento e di compravendita presente e futura. Assistiamo … Continua a leggere