De Magistris in politica: quanti ipocriti

Da oggi De Magistris non è più nei ruoli della magistratura perché candidatosi alle elezioni europee con l’Italia dei Valori. Dal punto di vista procedurale e sostanziale non c’è nulla da eccepire. A qualcuno possono certo essere indigeste le sue posizioni politiche personali e quelle che vorrà assumere in futuro, ma tutto questo è relativo.Quello che dà veramente fastidio – … Continua a leggere

Politici battutari, lontani dai bisogni e dalla gente

Il post ripropone un interessante editoriale di Emanuele Macaluso apparso oggi sul quotidiano torinese La Stampa e col titolo “La battuta quotidiana”. Quello che emerge è la pochezza culturale di tanti, sia al governo che all’opposizione e fa pensare. E’ la pseudo-politica da salotto, buona per una trasmissione di Ballarò o Porta a Porta, a secondo delle preferenze, ma sempre … Continua a leggere

L’Italia in perenne guerra civile, secondo occhi stranieri

L’Italia come eccezione, caso unico in Europa, per il modo singolare e tutto proprio di fare politica. Un paese che non spezza mai i legami con il pasato e con la tradizione. I cambiamenti non sono tagli netti, bensì generano una «modernità tradizionale», nel senso che l’irruzione del nuovo è legata indissolubilmente alla persistenza del vecchio. Questa la tesi attorno … Continua a leggere

Presidente presidentissimo e i consigli finanziari sballati

L’Italia è messa davvero male se è solo Bossi e la Lega Nord a dire che Berlusconi la “spara grossa” quando vuole il presidenzialismo. Per carità, qui riconosciamo che il Senatùr ha grande fiuto politico e immediatezza e spiace che il Partito Democratico sia intento a litigare contro la propria ombra comatosa, mentre il piccolo sembra volere diventare padrone del … Continua a leggere

L’etica della politica secondo E. Berlinguer

Due giorni fa è apparsa su L’Unità una meritevole citazione di Enrico Berlinguer, importante segretario del Partito Comunista Italiano degli anni Settanta. Sono parole ancora assai valide, piene di buon senso, condivisibili a destra e a sinistra (in entrambi i casi, da parte degli onesti).   “I partiti hanno occupato lo Stato e tutte le sue istituzioni a partire dal … Continua a leggere

Veleni giudiziari tra Calabria e Campania, scuse per normalizzare

Da tempo qui a Politica Attiva abbiamo ipotizzato un verminaio che macera la politica e il buon vivere civile di parte del Meridione, fra cui Calabria, Campania e Sicilia. Per la precisione, diciamo che tale situazione poco pulita esiste solamente grazie a patti di gestione del bene pubblico (soldi, appalti, consenso elettorale, acqua, spazzatura) che mettono insieme pezzi della politica … Continua a leggere

Rottamazione per auto, scuola pubblica rottamata e buttata via

La scuola pubblica sta per essere liquidata – almeno in termini concettuali e finanziari, con il connesso riutilizzo o licenziamento di almeno 130.000 persone. Come questo blog Politica Attiva ha più volte rimarcato in precedenza, la spesa per la scuola statale in Italia è sempre inferiore a quella di tanti altri stati esteri, sia in termini qualitativi che quantitativi. Intanto, … Continua a leggere

Telegrammi di politica ed economia

Droga da credito facileSecondo il filosofo Zygmunt Bauman, di cui appare un lungo articolo su La Repubblica di oggi, le banche e gli istituti di credito hanno coltivato le voglie consumiste e dall’industria dei prestiti è nata l’idea di perpetuare all’infinito il credito e il mutuo da parte dei consumatori: in poche parole, la catena di S. Antonio all’infinito. Peccato … Continua a leggere

Un’altra Italia, Un’altra opposizione. Forum di MicroMega

Da oggi si apre su MicroMega.net un grande forum politico a cui parteciperanno le firme della rivista, centinaia di associazioni di base, decine di blog democratici e i lettori del sito. C’è un rischio di fascismo? Il Pd è irrecuperabile? Le primarie lo possono rinnovare? Vale la pena una nuova stagione di referendum? E’ necessaria (e possibile) una lista civica … Continua a leggere